FANDOM


Mary Alice Brandon Cullen (più nota come Alice Cullen) è un personaggio immaginario dei romanzi TwilightNew MoonEclipse e Breaking Dawn di Stephenie Meyer e dei loro rispettivi adattamenti cinematografici. È una delle sorelle adottive di Edward Cullen e ha il potere di prevedere il futuro.

Nei film tratti dai libri della Meyer, Alice è interpretata da Ashley Greene.

STORIA PERSONALE Modifica

prima di twilight

Figlia di un gioielliere e di una casalinga, Mary Alice Brandon, o Alice, nasce a Biloxi, Mississippi, nel 1901.

Fin da piccola, Alice dimostra l'abilità di prevedere il futuro: tale dono, all'inizio, viene considerato divertente, ma col passare del tempo viene guardato con sospetto, facendole guadagnare soprannomi come la "visionaria" o la "spirita

File:Alice Cullen Eclipse.jpg

ta", oltre all'emarginazione.

Le previsioni infauste la rendono malvista tra parenti e amici, così, forzata dal padre, Alice decide di ignorare le visioni fino a quando, a 18 anni, prevede la morte di sua madre per mano di un uomo; Alice tenta inutilmente di salvarla, cercando di tenerla in casa. Ancora una volta però, il padre non le crede e le impone di non seminare il panico con le sue parole funeste. Purtroppo la visione di Alice si avvera: sua madre viene assassinata.

Successivamente il signor Brandon si risposa con una donna che trascura Alice in favore della sorella Cynthia. Dopo qualche tempo Alice intuisce che suo padre era il mandante dell’omicidio di sua madre; egli voleva sbarazzarsi della moglie per poter stare con la donna di cui si era innamorato. Non molto tempo dopo Alice ha una visione del padre che paga un uomo per ucciderla, poiché l’uomo ha intuito che la figlia ha in qualche modo compreso la verità sulla morte della madre; Alice decide quindi di rifugiarsi dagli zii ma questi le negano l'aiuto perché la considerano colpevole della morte della figlia, che lei aveva previsto. Nel frattempo il signor Brandon corrompe il Capo della polizia per rinchiudere Alice in un manicomio a due contee di distanza e farla dichiarare morta.

Il manicomio dove Alice è rinchiusa è gestito da un vampiro in cerca di prede facili. Costui però si affeziona sempre più a lei, testando anche il suo potere; il direttore non può però proteggerla da James, che ha fiutato il suo odore e ha deciso di darle la caccia. L'unica soluzione per salvarla è nasconderla e trasformarla in una vampira.[4]

Giunto al nascondiglio, James la trova trasformata, così, furioso, uccide il vecchio vampiro ma lascia in pace la neo vampira, decidendo di ritrovarla in un secondo momento.[4]

Alice si sveglia quindi sola e trasformata, senza alcuna memoria del passato e della sua vita da umana. La prima visione che ha da vampira sarà su Jasper, che diventerà suo compagno, ma sa che non è ancora pronto per lei e invece di cercarlo, lascia che sia lui a trovarla in una tavola calda a Philadelphia nel 1948. Da allora, inizieranno a viaggiare insieme e Jasper ricambierà i suoi sentimenti in breve tempo. Il loro rapporto è molto profondo, tale da instaurare tra loro un legame mentale molto forte.[5]

Con Jasper partono alla ricerca dei Cullen, che Alice conosce attraverso le sue visioni; quando li incontrano nel 1950, saranno da questi accolti con calore e Carlisle suggerirà loro di sposarsi.[5] Prima di conoscere Bella, Edward sostiene che Jasper e Alice sono la coppia più affiatata tra i Cullen perché, grazie ai rispettivi poteri, sono quelli in grado di conoscersi meglio.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.